Nefrologo: definizione, mansione, stipendio e come diventarci

Il nefrologo è un medico professionista specializzato nella diagnosi e nei trattamenti delle patologie renali. La nefrologia è una branca medica che si occupa dell’apparato renale e del suo studio clinico. La figura professionale del nefrologo richiede una grande preparazione e conoscenza delle materie mediche.

Ma quali requisiti occorrono e come si diventa a tutti gli effetti un nefrologo? A quanto ammonta la sua retribuzione media? Scopri tutto quello che c’è da sapere all’interno di questa nuova guida!

Nefrologia: la definizione medica

La nefrologia fa parte della branca medica che si occupa nel dettaglio dello studio clinico dei reni, ma anche dell’osservazione morfologica e fisiopatologica. Il settore medico della nefrologia tratta tutti i diversi disturbi e malattie che possono colpire il sistema renale, dalle insufficienze, alle glomerulonefriti, ipertensione,  alle patologie sistemiche. Oltre a ciò la branca medica riveste un ruolo fondamentale all’interno delle diverse metodiche cliniche a ripristino delle funzionalità renali, come nel caso della dialisi e del trapianto di organi.

Il nefrologo è un medico specializzato nella branca della nefrologia che si occupa della diagnosi, dei trattamenti farmacologici e degli eventuali interventi chirurgici per il ripristino delle funzionalità renali. Nella maggior parte dei casi, a seguito della diagnosi, il nefrologo può indirizzare il paziente verso un trattamento invasivo, come l’intervento chirurgico, una modifica del proprio piano alimentare tramite il supporto di un dietologo, oppure l’osservanza di un piano farmacologico terapeutico.

Il medico nefrologo tratta diverse patologie e disturbi renali, tra cui:

  • insufficienza renale (in forma acuta o cronica)
  • rene policistico 
  • ipertensione 
  • patologie renali di tipo cronico 
  • calcoli renali 

In seguito all’attenta anamnesi del paziente il nefrologo può prescrivere una serie di analisi approfondire come:

  • analisi del sangue e delle urine
  • ecografie renali
  • biopsie renali
  • radiografie renali

In caso di intervento chirurgico il nefrologo indirizza il proprio paziente verso il medico esperto del settore, ovvero l’urologo.

Come diventare Nefrologo: il percorso di studi e requisiti

Quali requisiti occorrono per intraprendere una carriera medica professionale in veste di nefrologo? L’aspirante nefrologo deve perseguire un percorso di studi specifico che prevede:

  • Laurea in Medicina e Chirurgia
  • diploma di Specializzazione in Nefrologia

A livello internazionale si trovano anche le associazioni di nefrologia come la European Renal Association – European Dialysis and Transplant Association (siglata in ERA-EDTA) e l’American Society of Nephrology (siglata in ASN).

Quanto guadagna un Nefrologo e quali sono i settori professionali di inserimento

Un medico specializzato in nefrologia guadagna mediamente dai 2.000 ai 3.500 euro mensili, ma la retribuzione può variare a seconda dell’esperienza pregressa e del settore professionale di inserimento. Il nefrologo può operare all’interno della sanità pubblica o privata, ma anche in forma indipendente come libero professionista.