Coloro i quali hanno la cittadinanza EXTRACOMUNITARIA e il diploma di laurea conseguito in ITALIA, prima di poter presentare i documenti sopra indicati per l'iscrizione, dovranno presentare:
  • certificato sostitutivo di laurea (se non in possesso del definitivo)

  • permesso di soggiorno (ove compare la data di primo ingresso in Italia - ed eventuali rinnovi)

Relativamente alle autocertifcazioni si ricorda che:

  • I cittadino extracomunitari possono dichiarare soltanto quei fatti, stati, qualità personali certificabili o attestabili da parte di pubbliche amministrazioni italiane (ad esempio, non possono presentare una di dichiarazione sostitutiva di possesso di un titolo di studio conseguito all’estero).
  • Il permesso di soggiorno non può essere autocertificato, ma deve essere esibito ai sensi dell’art. 6 del DLgs 286/98.

Il Collegio procederà alla richiesta del nulla osta di iscrizione al Ministero della Salute, come indicato nella nota emanata dal Ministero della Salute del 12.04.2000 (denominata Circolare Bindi) titolata “Cittadini non comunitari. Riconoscimento titoli professionale dell’area sanitaria conseguiti all’estero. Autorizzazione all’esercizio professionale” che alla lettera A tratta proprio della fattispecie dei “cittadini in possesso di un titolo abilitante conseguito in ITALIA.”

Successivamente alla ricezione del Nulla Osta, verrà informato l'interessato che provvederà a presentare i documenti (*) sopra riportati

ELENCO DOCUMENTI DI ISCRIZIONE